Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

A pesca con il belly boat decathlon

E’ come vedere le cose a cui siamo abituati, da un punto di vista differente. Quando sei sul belly boat, in acqua, tutto ci sembra diverso, nuovo.

Un po’ come quelle pubblicità delle automobili che vediamo in tv, dove anche la strada di casa, fatta con un auto come quelle lì, non è la stessa…

Ho voluto cominciare questo articolo cercando di raccontare questa emozione, non so se ci sono riuscito a pieno, perché così come la pesca, ognuno di noi la vive in modo diverso.

Personalmente mi piace il belly (così come la barca e il kayak), perché mi riesce a regalare ancora quello spirito di avventura che mi accompagnava nelle prime pescate

un approccio diverso con la natura che ci circonda, difficilmente paragonabile alla pesca da riva, gli stessi posti, le stesse pietre, le stesse cose a cui siamo abituati e in parte assuefatti e stancati.

 

Entriamo in pesca, gonfiamo questo belly boat della decathlon fresco di pacca. Sono con due amici, per loro è una delle prime volte con questo simpatico gommoncino monoposto. Dopo aver montato le borsette precedentemente riempite con esche, pinze, fili di riserva, ecc… prendiamo le pinne, le canne (qualche panino, acqua) e si va. Via in acqua!!!

Le prime pinnate, quando ti allontani da riva sono le più belle, sembra di entrare in un’altra dimensione, eppure sei sempre lì… ma i dubbi e pensieri pre-partenza, lasciano spazio alla vita vissuta in quel preciso attimo.
Al primo lancio sei completamente immerso in questa situazione e non puoi fare a meno che goderti queste sensazioni piacevoli, tra tensione emotiva per l’attacco di un predatore e la ricerca di qualche zona di pesca promettente, un canneto, un erbaio, in cerca di attività predatoria in superficie.

Dopo questo piccolo prologo, andiamo a dettagliare anche il prodotto che stiamo utilizzando, il belly boat decathlon FLTB-5.

E’ molto compatto, non gonfio, in un peso di circa 6 kg è racchiudibile in queste dimensioni 75x43,5x10 cm (LxlxH). Viene fornito con una sacca in cui troviamo:
- il float-tube con le 4 valvole e le camere d’aria negli scomparti.
- il grembiule e il misuratore.
- il poggiacanna laterale integrato (1 canna).
- 3 bakkan per organizzare gli accessori (v. dimensioni qui sotto).
- la guida per l’utilizzatore e il manuale di istruzioni.

Si gonfia in 5 minuti, consiglio di partire dalla seduta e poi andare sui laterali per evitare che si sposti la camera d’aria interna e si creino delle grinze.
La qualità percepita è notevole, il tessuto che compone la parte esterna dei tubolari è resistente, per cui anche a contatto con rami, ostacoli o strisciando su pietre, riesce ad attutire i colpi, salvando la parte interna. Le valvole hanno una buona tenuta, in linea o superiori a prodotti di simile fascia di prezzo.

La seduta e lo schienale sono gonfiabili, per cui riusciamo a pescare comodi e sollevati dall’acqua.

In definitiva la prova in pesca ci ha lasciati piacevolmente soddisfatti. Il belly è stabile e confortevole, si riesce a pinneggiare e a muoversi agevolmente ed in sicurezza.


Viene venduto senza la pompa di gonfiaggio e senza pinne, che possiamo comprare a parte aggiungendo poca spesa, mentre è comprensivo un kit di riparazione e le tre borsette Bakkan. Queste ultime possono essere posizionate in diverse zone lungo il tubolare, e non creano problemi durante l’azione di pesca, anzi, all’occorrenza possono essere usate anche come poggia braccia.

 

Ci è piaciuto di più
Oltre al prezzo di questo belly, ci sono piaciute tanto le tre borse Bakkan, in cui possiamo stipare davvero di tutto ed avere sempre a portata di mano quello che ci serve. Sono modulabili, possono essere montate in diverse posizioni e ne possiamo anche aggiungere altre. Una volta provata questa comodità, non potremo più farne a meno.
Sono previsti degli spallacci sullo schienale, per poterlo facilmente trasportare sullo spot di pesca già gonfio.

Ci è piaciuto di meno
L’idea del porta canna laterale è una buona idea, ma in caso di presenza di due canne, capita che il mulinello di una della due, tocchi per pochi centimetri l’acqua, soprattutto se siamo pesanti o abbiamo parecchie cose a bordo. In ogni caso si può ovviare a questo problema stringendo in qualche modo la stringa anteriore (ma è difficile farlo una volta in acqua).

In definitiva, facendo un paragone con attrezzi simili, a questo prezzo è difficile trovare di meglio.

Inoltre, volendo, possiamo corredare il nostro belly con un’ulteriore borsa bakkan che va nella parte posteriore del belly (alle spalle della nostra seduta) ed è utilissimo soprattutto se abbiamo tante cose da portare a bordo e non vogliamo che tocchino l’acqua.

Il belly boat decathlon FLTB-5 si trova online qui https://www.decathlon.it/float-tube-fltb-5-id_8513030.html o presso i punti vendita.

La prova in pesca è stata fatta in acque interne, ma nulla vieta di provarci anche in ambiente salmastro o salato, ovviamente facciamo sempre attenzione alla sicurezza.

I natanti non sono abituati a vedere queste poltroncine gonfiabili. Inoltre, avendo la propulsione unicamente con le pinne, se non siamo abituati a questi movimenti fisici, andiamo per gradi, non osiamo più del dovuto perché il vento e la corrente sono i nostri principali nemici e fronteggiarli in condizioni limite può creare davvero difficoltà.

Per organizzarci nelle uscite in pesca, segui il gruppo facebook planetspin qui https://www.facebook.com/groups/87436462985/?ref=bookmarks

Rate this item
(0 votes)
Last modified on Giovedì, 30 Maggio 2019 17:38

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Latest Tweets

From Google
Come riconoscere una buona esca artificiale rigida, hardbait?: https://t.co/iZSRuIDlx7 tramite @YouTube
From Google
La pesca con le esche siliconiche: https://t.co/BOc9EXDojs tramite @YouTube
From Google
Re: ciao tutti https://t.co/UGP19K41qO
Follow Planetspin.it on Twitter

Post Gallery

Il video ufficiale del BRANZINO THE CHALLENGE 2019

Italcanna IRON HIDE 3, la prova in pesca

A pesca con il belly boat decathlon

Spigole salmastre

Branzino THE CHALLENGE, gara di spinning alla spigola, ci siamo!

Javelin di Hunthouse, un needle economico

BASS CLUB NAPOLI inizia la nuova stagione di pesca

BLACK BASS DAY, primo raduno di primavera

Spyllo 2.0 PELATUS, il nostro test su TACKLE REVIEW